NATURALITER

vai a cuccia vai a cuccia vai all'arca vai ai consigli vai alla gallery vai al forum
 
i consigli i consigli:
Partecipate anche tu a questa rubrica di NATURALITER con domande e suggerimenti scrivendo a:
info@naturaliter.it
Le risposte del veterinario alle vostre domande e suggerimenti verranno pubblicate in questa sezione.

 
 
Subject:
Felidi e legalitÓ.
11 novembre 99

Volevo chiederle sei lei Ŕ ha conoscenza di razze feline esotiche ( ghepardi,linci,puma ecc..) che possono essere presi e tenuti in casa come se fossero gatti "normali" senza incorrere in denunce o multe salate Ŕ possibile ? Le pongo questo tipo di domanda perchŔ pi¨ volte mi Ŕ capitato per il lavoro che svolgo (sono un fotografo professionista e colllaboro con vari giornali) di vedere tali animali al guinzaglio in ville stupende e di essere stato chiamato per fotografarli.....sfizio o vero amore per questi animali?

Un caro saluto
Massimo

 
 
Risponde:
Dott. Massimo Millefanti
Medico Veterinario

Il DM (Ministero dell'Ambiente) del 19 Aprile 1996 non permette, in Italia, di detenere felidi (Felidae) di tutti i generi e tutte le specie perchŔ inseriti nell'elenco delle specie animali che possono costituire pericolo per la salute e l'incolumitÓ pubblica. Grossi felidi come leoni, tigri, pantere, ecc. nati prima dell'entrata in vigore del sopra citato DM (3 Ottobre 1996) possono essere detenuti previa denuncia presso il Prefetto competente territorialmente (effettuata entro il 3 Ottobre 1996). I cuccioli di grossi felidi nati, dopo l'entrata in vigore del DM, da genitori provvisti di documento CITES e denunciati al Prefetto, come previsto dal DM sopracitato, possono a loro volta essere regolarmente detenuti richiedendone l'autorizzazione all'Ufficio CITES del Corpo Forestale dello Stato, competente territorialmente. Per cui Ŕ possibile attualmente avere nascite regolari di felidi da padri e madri provviste delle adeguate autorizzazioni. Spero di avere soddisfatto la sua curiositÓ.

Cordiali saluti:
Dott. Massimo Millefanti